U BARIJU PROMOVISANO IZDANJE ROMANA „TIŠI OD VODE“ NA ITALIJANSKOM JEZIKU – „PIÙ SILENZIOSO DELL’ACQUA“

Na univerzitetu u Bariju je 12. oktobra predstavljena knjiga Più silenzioso dell’acqua uz prigodan razgovor sa studentima. Prisutni su bili prevodilac Danilo Capasso, profesori  Giuseppe Cascione i Alfredo Ferrara, kao i šef Odsjeka za političke nauke Giuseppe Moro. Moderatorka je bila Chiara Lacirignola iz izdavačke kuće Stilo Editrice.

U Gradskom muzeju (Museo Civico) je 13. oktobra održana još jedna promocija romana Più silenzioso dell’acqua na kojoj su prisustvovali prevodilac Danilo Kapaso, te Paola Romano (Grad Bari). Moderatorka je bila Chiara Lacirignola. Ovom prilikom prikazan je i trejler za roman u produkciji Nemus Inseduamenti Creativi.

 

 

Advertisements

PROMOCIJA ITALIJANSKOG IZDANJA ROMANA „TIŠI OD VODE“

U Bariju (Museo Civico), 13. oktobra sa početkom u 19 časova biće upriličena promocija romana PIÙ SILENZIOSO DELL’ACQUA – italijanskog izdanja romana „Tiši od vode“. Danilo Kapaso, prevodilac romana će takođe učestvovati.

Knjigu je objavila izdavačka kuća Stilo Editrice, a trejler je djelo Nemus Insediamenti Creativi.

locandina EuropaCard FB Europa_ottobreGazzetta_5_10_18Repubblica_5_10_2018

Dan ranije, 12. oktobra, autor će biti gost Univerziteta Aldo Moro (Universita degli studi di Bari Aldo Moro), gdje će razgovarati sa profesorima i studentima.

locandina Università

Image_00001

(Izvor: EuroBlic)

TREJLER ZA „Più silenzioso dell’acqua“ – ITALIJANSKO IZDANJE ROMANA „TIŠI OD VODE“

Trejler za roman „Più silenzioso dell’acqua“ (prevod na italijanski: Danilo Kapaso) u izdanju Izdavačke kuće Stilo Editrice iz Barija djelo je produkcijske kuće Nemus Insediamenti Creativi.

 Trejler možete da pogledate na ovom LINK-u.

„Più silenzioso dell’acqua“ di Berislav Blagojevic (Stilo Editrice 2018)
Titolo originale: Tiši od vode
Traduzione di Danilo Capasso
Regia: Gabriele Rosato
DOP: Marika Ramunno
Interpretazione: Angelo Curci
Segreteria di edizione: Domenica QuarantaAlessandra Grassi
Produzione esecutiva: Nemus Insediamenti Creativi
Fotografije sa snimanja:

„Più silenzioso dell’acqua“ – „Tiši od vode“ objavljen na italijanskom jeziku

Piu silenzioso

Pubblicazione cofinanziata dal programma Europa Creativa dell’Unione europea

OPERA
La guerra semina morte anche tra chi è rimasto in vita, una morte lenta fatta di rimorsi e fantasmi. Reduce dal conflitto fratricida serbo-bosniaco seguito alla disgregazione dell’ex Jugoslavia, Danilo Mišić è consumato dal senso di colpa per un fatale errore commesso sul campo di battaglia e si è chiuso in una prigionia mentale in cui trova spazio solo un dialogo immaginario col poeta russo Daniil Ivanovič Charms. Ruotano attorno a Danilo i cinici medici dell’ospedale psichiatrico, la moglie Radmila, il dottor Borković che lo tiene in cura. Fanno da cornice le contraddizioni del dopoguerra: la corruzione, l’impunità dei carnefici, i traumi personali e collettivi di un conflitto che neppure l’intervento di forze sovranazionali è riuscito a fermare. Più silenzioso dell’acqua è un requiem privo di schermi ideologici su una guerra che non ha visto vincitori ma solo vittime.

Roman „Tiši od vode“ objavljen je u prevodu Danila Kapasa na italijanski jezik u izdavačkoj kuću Stilo Editrice iz Barija. Prevod je realizovan u okviru prevodilačkih projekata Kreativne Evorpe. Roman će biti predstavljen u Torinu, 13. maja u okviru Sajma knjiga (o izdanju će govoriti Danilo Capasso i Olja Arsić Perišić).

EuroBlic 11 maj 2018 str 21

Piu

PIÙ CALMO DELL’ACQUA – INTERVISTA / QUIETER THAN WATER – INTERVIEW

Berislav Blagojević, classe 1979, è una delle voci più brillanti e poliedriche della nuova letteratura bosniaco erzegovese. E’ l’autore di Tiši od vode [Più calmo dell’acqua, 2013], un requiem sulla guerra privo di ogni schermo ideologico sulle perduranti contraddizioni del dopoguerra. Intervista (Giuliano Geri)
Danilo Mišić è un tranquillo geografo che si ritrova improvvisamente gettato nel fango di una guerra fratricida. Durante un’operazione militare commette un banale quanto tragico errore di lettura delle mappe, che dà origine a un sanguinoso fuoco amico e lo segna per sempre. Vittima di un paralizzante disturbo allucinatorio da stress post-traumatico, viene trasferito dai campi di battaglia alla non meno assurda dimensione di un ospedale psichiatrico, prigioniero della propria mente e abbandonato a se stesso da medici negligenti e in certi casi corrotti. Si chiude in una coltre impenetrabile di silenzio e l’unica forma di comunicazione con il resto del mondo è un carteggio immaginario con un suo omonimo compagno di destini, lo scrittore russo Daniil Charms. A lui affida pensieri e meditazioni, in un inarrestabile flusso dialogico dove la realtà quotidiana è intrisa di paradosso, ogni sistema di valori viene sovvertito e l’uomo comune è ridotto a inconsapevole esecutore del male, niente più che muta e indistinta carne da cannone. Un ritratto allo specchio di un lucido e sofferente visionario, scandito dal drumming dei Pearl Jam e accompagnato dalle sinfonie oniriche dei Pink Floyd, cui fanno da contrappunto le ballate di Bob Dylan e Leonard Cohen.
Danilo Mišić è l’antieroe di Tiši od vode [Più calmo dell’acqua, 2013], un romanzo intenso e spiazzante, una rigorosa riflessione sulla fiducia nel prossimo, sulla libertà di scelta, sul degrado morale e su quel persistente disagio collettivo chiamato “transizione”. Un requiem sulla guerra, in cui tutti sono indiscriminatamente vittime, e insieme un affresco amaro, a tratti grottesco e privo di ogni schermo ideologico delle perduranti contraddizioni del dopoguerra. Nastavite sa čitanjem